Julius Evola, un e-book di Vitaldo Conte

L'immagine mostra la copertina del libro "Vita arte poesia eros come pensiero e virus" di Julius Evola. La copertina è quasi interamente gialla con al centro una piccola icona composta dal collage di alcune opere d0arte e scritte rosse

Evola, tra arte e filosofia

Julius Evola: Vita Arte Poesia Eros come Pensiero e Virus è il titolo dell’e-book del saggista Vitaldo Conte presso Tiemme Edizioni Digitali (2021). L’autore chiarisce nella sinossi introduttiva la sua lettura: “Attraverso il “vivere pericoloso”, l’arte e la poesia, l’eros di Julius Evola (1898-1974) – come pensiero e virus – in pubblicazioni, convegni e manifestazioni dal 2005. Il nome di Evola continua a essere considerato, in alcuni ambiti, un tabù in Italia.

Questo occultamento mi ha indotto a curare una mostra sul suo lavoro artistico a Reggio Calabria (2005), che ho visto attraverso l’alchimia dell’astrazione mistica. La sua arte e poesia sconfinante “guardano” le avanguardie storiche più radicali, come il Futurismo e il Dada (di cui in Italia è il principale esponente).

Uno degli aspetti del pensiero di Evola più coinvolgente è la sua dotta “lettura” dell’eros per mezzo del libro Metafisica del sesso (1958), che analizza varie dottrine. La sua importanza consiste anche nel far conoscere testi e saperi antichi, in anticipo sulla cultura del tempo, e, talvolta, ancora oggi oscuri o poco conosciuti”.

Un pensiero-virus

L’Evolapensiero può divenire, talvolta, virus: di contagio o di opposizione per battaglie ideologiche precostituite. Julius, come scrive Conte, è da proteggere però oggi dalle nuove infiltrazioni. Come quella determinata dal fatto che il suo lavoro artistico, raggiungendo nelle aste valutazioni interessanti, possa far circolare (come sta accadendo) opere non autentiche.

La presunta pericolosità di questo “cavaliere nero” si contraddistingue per le sue erranze culturali, che lo pongono fuori dagli schemi. Filosofo, coltiva la pittura, la poesia, la politica, le dottrine orientali, il simbolismo occidentale e l’esoterismo. Le sue alchimie riguardano una spiritualità trascendente come accade nel suo libro Metafisica del sesso. Complessa e prismatica figura che, talvolta, viene “frammentata”. Sintomatica al riguardo l’affermazione di Evola: “Chi possiede un solo mezzo espressivo, non è artista…”.

L’e-book comprende un estratto del racconto di Vitaldo Conte sulla vita romanzata di Evola e una testimonianza su questo di Carmelo Strano, già pubblicata su “Fyinpaper”.

https://books.google.it/books?id=eKUsEAAAQBAJ&pg=PT3&lpg=PT3&dq=julius+evola+vita+arte+poesia+eros+come+pensiero+e+virus&source=bl&ots=optStP-Ehp&sig=ACfU3U2FZ59zxOU4ckTIIwv4FSlLB7Xaxg&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwj7vqOI97LwAhWRMewKHbkJD2IQ6AEwEnoECB4QAw#v=onepage&q=julius%20evola%20vita%20arte%20poesia%20eros%20come%20pensiero%20e%20virus&f=false