Dopo un lungo training teso a fondere cultura e tematiche sociali, FYINpaper si attiva ora più fortemente in questo binomio che peraltro ispira l’approccio alle altre discipline, insistendo su tre dimensioni temporali con articoli, saggi, ricerca e all’insegna della sinergia tra  mondo del giornalismo e dell’informazione e mondo accademico.

In rapporto alla globalizzazione, suscettibile di omologare tutto e dovunque, tendenzialmente ben poco attenta alla gente e portatrice di tentazioni di regimi diffusi e forti, FYINpaper insiste nell’approccio critico, pragmatico ed etico ai fatti. In particolare ai fatti che riguardano la diseguaglianza, la povertà, l’ambiente, la salute pubblica, l’emarginazione, la periferia, il locale, l’educazione, la libertà e, non meno, la cultura in sé quale catalizzatore del senso critico e della sensibilità.

IL LIBERO PROFESSIONISTA DEL PENSIERO

È figura fondamentale in virtù del suo sapere culturale-storico-scientifico e della sua incisiva comunicazione. Egli, coi modi in cui gli è possibile, può e deve  mettere chiarezza, con lucidità emotiva e analitica, negli attuali rivolgimenti socio-economico-politici, andando oltre la lettera delle comunicazioni ufficiali globali. Si tratta verosimilmente della più importante ed efficace figura nell’interesse di tutti, For Your INterest, di ciascuno, nella propria doppia qualità di individuo e di componente della gente.

IL PENSATORE QUOTIDIANO

Intanto, nella latitanza della “antica” figura dell’intellettuale, sui media si è affacciata la figura del pensatore quotidiano, siamo tutti pensatori quotidiani.

Il pensatore quotidiano è magari il non professionista del pensiero, ma che professionista della vita è di sicuro, praticando, con la propria esperienza, il cosiddetto buon senso (l’omologo inglese, il common sense, risulta peraltro ancora più plastico e più incisivo).

Dunque, due voci parallele e importanti, quella del pensatore quotidiano e quella del libero professionista del pensiero. Quest’ultimo, dato il valore del nuovo impegno, non opera al chiuso di una “torre d’avorio” – per ricordare Marshall McLuhan – ma è autorevolmente attivo nell’agorà, fisica e virtuale.

Risulta allora naturale la sinergia tra la voce del pensatore quotidiano e la voce del libero professionista del pensiero. Un bel potenziale di inedita civile ma decisa assunzione di responsabilità verso il presente e il futuro.

 

Comitato Scientifico

MARCO DI BARI, Compositore autore presso Ricordi, Rai Trade, Stradivarius, Biennale di Venezia, internazionalmente eseguito, professore di composizione alla Fondazione Internazionale di Imola.

SEBASTIANO GRASSO, poeta, giornalista, presidente della sezione italiana di Pen Club (poets, essayists, novelists), che ha sede a Londra;

ROGER GUILLEMIN, Premio Nobel per la Medicina, Distinguished Professor, digital painter;

DANI KARAVAN, scultore ambientale, Premio Imperiale del Giappone, primo artista Unesco per la pace, Cavaliere di Francia “Légion d’Honneur”;

MIMMO PALADINO, pittore, scultore, incisore, regista, scenografo (vincitore Premio UBU), filmmaker, protagonista della Transavanguardia, membro onorario della Royal Academy di Londra;

PAOLO PORTOGHESI, Professore Emerito, architetto teorico del Postmoderno e della Geoarchitettura, già Presidente della Biennale di Venezia;

GIOVANNI PUGLISI, Professore Emerito, Presidente dello IULM, Vice Presidente Vicario Istituto Treccani, Rettore università Kore;

JAMES WINES, Distinguished Professor, architetto fondatore della Green Architecture e anticipatore del Decostruttivismo, presidente gruppo SITE.

 

 

FYINpaper

Direttore Carmelo Strano (*)

Coordinamento editoriale Chiara Conserva

Coordinamento redazionale Marta Mecatti

 

In redazione

artusioGABRIELE ARTUSIO
Nato nel torinese, ha studiato al liceo artistico Aldo Passoni di Torino e in seguito a all’Accademia di Brera, dove nel 2020 ha conseguito il diploma di secondo livello in Pittura. Ha realizzato disegni e vignette per Advanced Mobility e Sellotto, illustrazioni per Pimp My T-Shirt e disegni per tessuti per lo studio DR Disegni di Como.

BestettiBEN BESTETTI
Laurea in Nuove Tecnologie per l’Arte all’Accademia di Brera, si specializza in illustrazione alla Civica Scuola Arte&Messaggio di Milano, e in grafica pubblicitaria. Tra i lavori editoriali, la copertina del libro di Alberto De Stefano “La caduta della magia – La saga dei Kalesin” (edizioni A.Car).

CalabriaALESSANDRO CALABRÌA
Laurea in Giurisprudenza alla Cattolica di Milano, avendo prima studiato Filosofia. Scrittore di narrativa e teatro, avvocato civilista esperto in diritto previdenziale, assicurazioni sociali, diritto del lavoro, delle successioni e della famiglia). Consulente sindacale.

 

caruselliGIOVANNI CARUSELLI
Collaboratore di case editrici italiane (Einaudi, Rizzoli, Vallardi, Diakronia, ecc.) per testi di storia e filosofia. Tra i saggi pubblicati: “Il PCI da Gramsci a Occhetto”, “Cento anni di storia lombarda” (con altri), “La memoria e le notizie” (con altri).

 

conservaCHIARA CONSERVA
Dopo la laurea in economia, ha lavorato nel settore bancario. È stata poi coinvolta nella realizzazione del progetto FYINpaper (del cui team direttivo fa parte), mossa dalla passione per i libri, il teatro, il cinema, e la musica, discipline su cui scrive.

 

costanzoLETIZIA COSTANZO
Nata a Milano, laurea in Lingue e Letterature straniere a Torino. A Palermo, dove si trasferisce nel 1988, frequenta l’Accademia di BB.AA.(Corso del Nudo), espone suoi acquerelli in varie collettive,collabora con articoli alla rivista d’arte New L’Ink. Docente di ruolo di Lingua e Cultura Inglese nella scuola superiore.

de vitaMARIANNA DE VITA
Architetto e grafico nel mondo delle arti visive.
Dopo la laurea in architettura e l’abilitazione, ha frequentato il Master of Art sotto la guida di Achille Bonito Oliva. Ama l’editoria quanto le polpette al sugo della mamma.

 

follaFABIO FOLLA
Illustratore, grafico, storyteller, sperimentatore del web, docente di Storia dell’Arte e Disegno, insegna inoltre alla Scuola di Arti applicate del Castello Sforzesco di Milano e tiene un corso di Computer Game all’Accademia di Brera. Ha esposto in varie collettive.

 

giovanelliLORENZO CORRADO GIOVANELLI
Microbiologico, consulente, cofondatore e responsabile Ricerca e Sviluppo di House of Probiotics, scienziato, sviluppatore di prodotti, ad esempio nel campo agricolo e alimentare. In Italia dal 2018 provenendo dal Sud Africa dove è nato e ha conseguito la laurea magistrale in Microbiologia e Biotecnologia.

 

magriEMANUELE MAGRI
Laurea in Lettere moderne, insegnante di Storia dell’Arte a Milano. Dal 2007 scrive d’arte per Juliet Art Magazine, anche come inviato all’estero. Dagli anni settanta si occupa di scrittura e arti visive ambiti che, come artista di ricerca multimediale, fonde nelle proprie opere.

 

mazzottaFABIOLA MAZZOTTA
Laureata in Mediazione Linguistica, grazie ad una borsa di studio dell’Istituto Confucio ha trascorso un anno a Chongqing dove ha approfondito lo studio della lingua e della cultura cinese. Dopo la laurea in Relazioni internazionali, ha ottenuto un master degree in Studi diplomatici presso la SIOI.

 

mecattiMARTA MECATTI
Laurea in Sociologia (Comunicazione e mass media) all’ “Università “La Sapienza” e (specialistica) in Scienze Politiche a Siena. Master in Marketing e comunicazione a Milano (Istituto Superiore di Comunicazione). Giornalista pubblicista, ha pubblicato articoli e svolto ufficio stampa in Telecom Italia e in società di comunicazione.

 

missagiaPATRIZIA MISSAGIA
Diplomata in lingue, dopo aver frequentato la scuola per Traduttori e Interpreti si è dedicata dapprima al mondo della comunicazione pubblicitaria per poi passare alle pubbliche relazioni. Amante della musica e dell’arte collabora da anni con quotidiani online e conduce un programma radiofonico su una nota radio lombarda.

 

moiraghiLUIGI MOIRAGHI
Ha studiato allo IUAV di Venezia e al Politecnico di Milano. Pubblicista, ha scritto per riviste di Architettura e Design come l’Arca e Modo. Ha lavorato a Zurigo, Londra e a Berlino (nell’ambito del rinnovo urbano). Si è specializzato nel settore immobiliare come consulente in imprese di real estate. Vive e lavora tra Milano e Berlino.

 

rapacchiaMANUELA RAPACCHIA
Web writer, coordinatrice didattica nella Formazione post-laurea alla Cattolica di Milano, Master Politecnico di Milano in Brand Communication, laurea magistrale in Arti Visive a Bologna, dopo la triennale in Lettere Moderne.

 

carmelo

CARMELO STRANO(*)
Filosofo.

 

 

 

soulèARIEL SOULÉ
Nato a Buenos Aires, ha vissuto tra Spagna, Stati Uniti, Francia e Italia dove infine si è fissato a Milano. Artista, musicista, intellettuale, si è formato a Barcellona (Escuela Massana de Arte), a Parigi (École des Beaux Arts), Milano (Accademia di Brera), Genova (Conservatorio).

 

stranoELISA STRANO
Pittrice, disegnatrice. Formazione: lingue (diploma liceale), pittura (laurea specialistica accademia di belle arti), musica pop che coltiva specialmente in relazione ai cantautori italiani.

 

tolaFEUEI TOLA
Artista (pittura e multimedialità), dopo il Diploma in Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Palermo, si trasferisce a Barcellona, dove segue il Master Creación Artistica e il Dottorato Posicionamientos creativos alla Facoltà di Belle Arti. Mostre collettive dal 1992, e personali dal 1998, in Spagna e poi Palermo, Pisa, Milano.

 

 

Si ringraziano: Marianna De vita per i logo della testata e delle rubriche e dei banner; Riccardo Stefanelli per il disegno-caricatura di Carmelo Strano.

 

(*) CARMELO STRANO filosofo outsider con costante interesse ai fenomeni sociali e alla storia dell’economia, critico, estetologo, poeta. Membro della European Academy of Science, Arts and Literature e della SIE (Società Italiana di Estetica).

Distinguished professor di Estetica, già ordinario – per chiamata diretta per chiara fama – all’Università di Catania e, prima, titolare di Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

Studioso del mutamento epocale (una sintesi divulgativa è nel suo libro “Mai visto un tempo così”) e autore di varie teorie (ad esempio, Unimplosiveness, la Similarità oltre la Mimesi, l’Estetica Quotidiana, la Devianza linguistica) oggetto di premi e riconoscimenti da parte di istituzioni internazionali (Amman, Bruxelles, San Diego, Parigi, Cairo, Alessandria d’Egitto, Mosca).

Ha collaborato a varie riviste italiane e straniere e ai quotidiani Corriere della Sera e – come titolare di rubrica – a Il Sole 24 Ore, Il Tempo, L’AvantiLa Repubblica (edizione del nord). Assieme a Pierre Restany, ha fondato e diretto Natura Integrale/rivista-laboratorio plurilingue sulla sensibilità comune (1979-1981, editori Guido Le Noci e Vanni Scheiwiller).

Coautore del Manifesto del Linguaggio Non violento, nella seconda parte degli anni Settanta, periodo in cui ha militato in favore delle nascenti emittenti libere, anche quale direttore di “Rete”, la prima testata ad esse dedicata.

Direttore di FYINpaper, rivista di Geocultura Quotidiana, collabora alla rivista L’Arca, sin dal primo numero, novembre 1986. Autore di svariate dozzine di volumi (ad esempio, Dall’Opera Aperta all’Opera Ellittica, Il Segno della Devianza, Gli Anni Settanta, Verso l’Europa) e di innumerevoli saggi e articoli. Come critico ha ideato e curato varie ampie rassegne pubbliche d’arte contemporanea specialmente a carattere sociologico (Il Sud del Mondo, La Nuova Europa, Mediterraneo Sacro, ecc.), alcune sotto l’egida dell’Onu, della UE, Presidenza della Repubblica, e della Biennale di Venezia.

 

Contatti

redazione@fyinpaper.eu

segreteriaredazione@fyinpaper.eu

direttore@fyinpaper.eu