Sebastião Salgado in mostra con Exodus

l'immagine in bianco e nero ritrae un gruppo di profughi dello Zaire, tra cui una bambina
SEBASTIÃO SALGADO. Exodus. In cammino sulle strade delle migrazioni FONDAZIONE PISTOIA MUSEI in collaborazione con Contrasto e Pistoia - Dialoghi sull’uomo. Pistoia, Palazzo Buontalenti / Antico Palazzo dei Vescovi 8 febbraio – 26 luglio 2020 Sebastião Salgado / Contrasto Sebastião Salgado Water supplies are often far away from the refugee camps. Goma, Zaire. 1994. Sebastião Salgado / Contrasto
Sebastião Salgado, Exodus. In cammino sulle strade delle migrazioni

Se non siete mai stati a Pistoia e avete in mente di trascorrere un week end nella città toscana, non perdetevi la mostra Exodus. In cammino sulle strade delle migrazioni del celebre fotoreporter brasiliano Sebastião Salgado, in programma fino al 26 luglio a Palazzo Buontalenti / Antico Palazzo dei Vescovi.

Organizzatori

L’esposizione consiste in 180 opere fotografiche in bianco e nero. Essa è organizzata da Fondazione Pistoia Musei in collaborazione con Pistoia – Dialoghi sull’uomo, festival di antropologia del contemporaneo, l’agenzia fotografica Contrasto, la Fondazione Caript, il Comune di Pistoia e la Camera di Commercio di Pistoia.

I protagonisti delle immagini di Salgado

Protagonisti delle immagini di Salgado i profughi di vari Paesi, con il loro carico di dolore e di speranza. Il fotoreporter attira infatti l’attenzione dell’osservatore sui momenti drammatici di singoli individui alla ricerca di una terra promessa fuori dai propri confini. Documentando le migrazioni di massa, Salgado concentra gli scatti sulla rappresentazione dei volti in primo piano.

Dal particolare dei volti alle tematiche universali 

Dal particolare di questi volti e delle storie di vita, al tema del viaggio e della condizione di profugo in uno dei tanti campi che diventano pseudocomunità, il passo è breve.

Salgado inoltre, rappresentando le migrazioni di massa, consente al visitatore di toccare con mano anche le grandi sfide dei nostri tempi, come la povertà, i disastri naturali, la violenza, le guerre, il divario tra ricchi e poveri, la crescita demografica, la meccanizzazione dell’agricoltura, la distruzione dell’ambiente, i cambiamenti climatici e il fanatismo sfruttato a fini politici.

Dichiarazione dell’artista

“Oggi più che mai – ha dichiarato l’artista sento che il genere umano è uno. Vi sono differenze di colore, di lingua, di cultura e di opportunità, ma i sentimenti e le reazioni di tutte le persone si somigliano. Noi abbiamo in mano la chiave del futuro dell’umanità, ma dobbiamo capire il presente. Queste fotografie mostrano una porzione del nostro presente. Non possiamo permetterci di guardare dall’altra parte”.

Informazioni utili per i visitatori 

Importante: se siete fan di Salgado e volete visitare Exodus (Pistoia, Palazzo Buontalenti / Antico Palazzo dei Vescovi), è obbligatorio sia indossare la mascherina per tutta la durata della visita, sia prenotare al numero 0573 974267 tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Inoltre, all’ingresso della mostra, sarà misurata la temperatura a tutti i visitatori.

Sebastião Salgado | Exodus