The digititalized world, premises – Le premesse al mondo digitalizzato

rubrica

ARISTOTELE DIGITALE

ROBERTO MASIERO

 

The digititalized world, premises

 

Following the end of the Second World War, the digital mode of production overcomes the industrial mode of production.

That’s due to the spread of the personal computer since the 1960s, the internet since the 1990s, and today the Internet of things and artificial intelligence.

 

Robotization

It is not because the industrial mode of production stops producing goods at all; simply its mode of production of value / values ​​becomes to be more and more controlled by the digital (enslaved production, robotization and diffusion of cybernetic technologies with the increasingly widespread use of the artificial intelligence). AT the same time, the process of valorising commodities is less and less caused by raw materials, fixed capital, the necessary hours of work, and more and more by virtual or intangible values.

 

The dynamics of the market

The dynamics of the market changes, too. Today the dominating planet system is increasingly determined by the possibility to control the appropriation and manipulation of data and therefore by the use of algorithmic calculation. To say the least, the digital is complete, especially if we consider the current performances, and no longer the  experiments only, as far as the processing thorugh quantum computers is concerned. This is the our context at the moment.

 

Le premesse al mondo digitalizzato

 

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, si verifica il superamento del modo di produzione industriale con il predominio del modo di produzione digitale.

Avviene con la diffusione del personal computer dagli anni Sessanta, di internet dagli anni Novanta, dell’Internet of things e dell’intelligenza artificiale oggi.

 

La robotizzazione

Non è che il modo di produzione industriale smetta di produrre merci, solo che il suo modo di produzione di valore/valori diventa sempre più controllato dal digitale (produzione asservita, robotizzazione e diffusione di tecnologie cibernetiche con l’utilizzo sempre più diffuso dell’intelligenza artificiale) e similmente il processo di valorizzazione delle merci è sempre meno determinato dalle materie prime, dal capitale fisso, dalle ore di lavoro necessarie, e sempre di più da valori virtuali o immateriali.

 

Le dinamiche del mercato

E questo cambia anche le dinamiche del mercato. Oggi il dominio del sistema pianeta è sempre più determinato dalla capacità di controllare l’appropriazione e la manipolazione di dati e quindi dalla capacità di calcolo algoritmico. Il digitale è, a dir poco, compiuto, soprattutto se si tiene di conto delle attuali performance, non più solo sperimentazioni, sul fronte della elaborazione con computer quantici. Questo l’attuale contesto.

ROBERTO MASIERO 88 Articoli
Architetto, professore ordinario di Storia dell’Architettura, ha insegnato nelle Università di Venezia, Genova e Trieste. Ha contribuito alla fondazione della Facoltà di Architettura a Trieste e della facoltà Design e Arti dello IUAV, della quale è stato Vicepreside. É stato responsabile per l’UE di un Osservatorio sulle Accademie d’Arte.